Prodotti e servizi a 360° per agricoltura, viticoltura, giardinaggio, animali e fai da te

CONSIGLI: SEMENTI

MICOTOSSINE? PARLATENE AI NOSTRI TECNICI!


I funghi che producono micotossine possono proliferare, ad esempio, su mais non trattato per piralide e non irrigato a sufficienza... Come prevenire e rimediare a simili situazioni?

CONTATTATE I NOSTRI TECNICI per tutti i consigli e le informazioni di cui avete bisogno, vi aiuteranno a trovare una soluzione efficace per i vostri problemi!

Ma... cosa sono le micotossine? E le piralidi?

Ecco un piccolo VADEMECUM sul tema, anche per chi è un po' meno esperto:

MICOTOSSINA: Le micotossine sono, in generale, sostanze chimiche tossiche prodotte da funghi di diversi tipi, appartenenti principalmente ai generi Aspergillus, Penicillium Fusarium.

Alcuni esempi di micotossine:

Aflatossina

Le aflatossine (o afflatossine) sono micotossine prodotte da specie fungine appartenenti alla classe degli Ascomiceti (genere Aspergillus) oppure da altre tipologie di muffe. Le aflatossine sono altamente tossiche e sono ritenute essere tra le sostanze più cancerogene esistenti.

Fumonisina

Le fumonisine sono micotossine che derivano dal genere di funghi Fusarium e furono scoperte nel 1988 in un campione di mais prodotto in una regione sudafricana. Nel corso degli anni si è dimostrato che le principali fumonisine (FB1, FB2 e FB3) sono la causa della leucoencefalomalacia equina, dell’edema polmonare nei suini e del tumore al fegato nel ratto. La fumonisina B1 è la più diffusa ed è quella che presenta la maggiore tossicità. Le fumonisine sono classificate come sostanze a sospetta capacità di indurre tumori nell’uomo, soprattutto a livello esofageo.

Deossinivalenolo

Il deossinivalenolo (o DON o vomitossina) è una micotossina appartenente al gruppo dei Tricoteceni prodotta da alcune specie di Fusarium. Il DON è di frequente riscontro, in tutto il mondo, soprattutto nel frumento, nel mais e nell'avena. Meno frequentemente si riscontra in riso, sorgo e triticale. L'esposizione degli animali al DON (ad esempio attraverso l'ingestione di mangimi infetti) determina una serie di disturbi che ne compromettono lo stato di salute e la performance produttiva. Non è considerato cancerogeno per l’uomo, ma può provocare intossicazioni gastrointestinali acute.

Ocratossina

Le ocratossine sono delle micotossine prodotte da specie del genere Aspergillus e Penicillium. Si tratta di sostanze nefrotossiche, che provocano alterazioni irreversibili ai reni e si suppone abbiano effetti immunodepressivi e neurotossici. I cereali rappresentano la fonte principale di contaminazione da ocratossina, mentre il vino è, secondo gli esperti, in seconda posizione.

piralide del mais
PIRALIDE: La piralide è un lepidottero, da sempre presente in Italia, che danneggia sia la pianta che la spiga: le sue larve, infatti, si nutrono delle radici e delle foglie delle piante ancora giovani, causando gravi danni alle colture. Le foglie vengono bucherellate attraverso profonde gallerie, mentre l'azione delle larve sul culmo determina un indebolimento tale da causare lo spezzamento della pianta per azione del vento. Le larve delle piralidi sono in grado di danneggiare un notevole numero di piante erbacee, sia coltivate che spontanee (peperone, fagiolino, barbabietola, canapa, ecc.), ma il mais rimane il bersaglio  preferito di questo insetto.